Bambini e ragazzi

Come operare preventivamente: bambini e ragazzi.

  • Dire «no» quando ci si sente a disagio in una situazione e rifiutare un contatto fisico indesiderato: non esiste nessun diritto al contatto fisico, se l’altra persona non è d’accordo
     
  • Prendere nota delle cattive esperienze o degli eventi opprimenti (che cosa è successo e quando, come ci si è sentiti); le annotazioni aiuteranno in seguito per l’assistenza specialistica
     
  • Parlare con una persona di fiducia delle esperienze negative o di eventi opprimenti (es. con genitori, insegnanti, amici, ecc.), ma non direttamente con il soggetto che commette gli abusi
     
  • Ricercare assistenza nel proprio contesto oppure avvalersi dell’offerta di consulenza Pro Juventute (numero telefono 147)
     
  • Accertarsi che si adottino ulteriori iniziative solo con il consenso dei bambini e ragazzi

 

indietro